Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

  • Libriamoci  » dal 16 al 21 novembre

    Libriamoci » dal 16 al 21 novembre

    Settima edizione dell'iniziativa per promuovere la lettura tra gli studenti
  • Sala studio » Aperti all'apprendimento

    Sala studio » Aperti all'apprendimento

    Dal 5 ottobre nuovo orario di apertura della biblioteca
  • OrCo Radio  »  #InDubbio

    OrCo Radio » #InDubbio

    L'antenna radiofonica in cui si raccontano le azioni di OrCo Digitsys

ancellaDue "nuovi" libri nello scaffale Giàlletto a partire dal 20 ottobre. Libri messi a disposizione da chi li ha letti e ha il piacere di condividerli. Venite in Agorateca per prendere in prestito i libri dello scaffale Giàlletto o per lasciare i vostri per gli altri lettori. 

Giàlletto è un progetto per favorire la circolazione dei libri e della cultura, incrementare il patrimonio della biblioteca e promuovere la nascita di un club di lettori.

Il racconto dell'ancella, di Margaret Atwood (Ponte alle grazie). Un viaggio nella distopia di genere: così potrebbe essere riassunto Il racconto dell’ancella. Il racconto lucido e impietoso di Difred (ancella di proprietà di-Fred,), una delle tantissime donne in età fertile che nello stato totalitario di Gilead non hanno diritti, solo il dovere di procreare ed essere strumenti di concepimento, carni immolate alla salvezza dell’umanità dall’estinzione. In un mondo soggiogato dalla paura, dalle guerre e dalla regressione demografica, nella meschina società di Gilead, apparentemente pudìca e inflessibile, esistono infinite contraddizioni, desideri sessuali repressi e segreti che Difred avrà modo di svelare al lettore nella seconda parte del romanzo. Impossibile non pensare ai nostri tempi, agli strumenti di controllo sul corpo delle donne, ai diritti ad esse negati e alla violenza di genere che costellano il nostro mondo. Consigliato - recensione di Luisa, tratta da ibs.it 

Cercami, di André Aciman (Guanda). Sono passati parecchi anni da quell’estate in Riviera: Elio, in piena confusione adolescenziale, aveva scoperto la forza travolgente del primo amore grazie a Oliver, lo studente americano ospite del padre nella casa di famiglia. Erano stati giorni unici, in grado di segnare le loro vite con la forza di un desiderio incancellabile, nonostante ciascuno abbia poi proseguito per una strada diversa.
Il nuovo romanzo di André Aciman si apre con l’incontro casuale su un treno tra un professore di mezza età e una giovane donna: lui è Samuel, il padre di Elio, sta andando a Roma per tenere una conferenza ed è ansioso di cogliere l’occasione per rivedere suo figlio, pianista affermato ma molto inquieto nelle questioni sentimentali; lei è una fotografa, carattere ribelle e refrattaria alle relazioni stabili, e in quell’uomo più maturo scopre la persona che avrebbe voluto conoscere da sempre. Tra i due nasce un’attrazione fortissima - Tratto da illibraio.it 

Scopri come funziona Giàlletto