Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

  • Il favoloso Gianni  » Evento online

    Il favoloso Gianni » Evento online

    Lo scorso giovedì 25 giugno si è tenuta una sessione ZOOM sull'autore
  • Luglio col bene che ti voglio!  » Ogni giovedì di luglio

    Luglio col bene che ti voglio! » Ogni giovedì di luglio

    Per bambini 6-11 anni, dalle 18,30 alle 20. Letture e attività ludico ricreative
  • NoPlanetB » Nuovi incontri formativi

    NoPlanetB » Nuovi incontri formativi

    Una serie di incontri formativi gratuiti su agricoltura e arredo urbano
  • OrcoRadio » #InDubbio

    OrcoRadio » #InDubbio

    I podcast del primo format di OrcoRadio, l’antenna web di Agor@dio, sulle azioni di Orco Digitsys
  • Agoradio  » La nuova stagione

    Agoradio » La nuova stagione

    Un gruppo di giovani per il lancio della versione 2.0 della webradio. Martedì 14 luglio

andra e tatiIl 27 gennaio è la Giornata della Memoria, giorno nato per ricordare le vittime dell'Olocausto o Shoah, come chiamata dal popolo ebraico.

L'Agorateca propone un laboratorio di scrittura creativa con i bambini.

La prima parte del laboratorio prevede la proiezione di "La stella di Andra e Tati", il primo cartoon che racconta la Shoah vista con gli occhi di due bambine di 4 e 6 anni che ha trionfato al Banff World Media Festival, in Canada, dove la pellicola ha vinto il Rockie Award quale miglior produzione in animazione per ragazzi.

Nella seconda parte, si leggerà un passo del testo “Immagina di essere in guerra” di Janne Teller, per immaginare insieme cosa succederebbe se fossimo noi a dover vivere l'esperienza di un rifugiato di guerra. 
Dopodiché il workshop prosegue con la lettura e il commento di un estratto del "Diario di Anne Frank" degli autori Ari Folman e David Polonsky, a oltre 70 anni dalla sua pubblicazione. 
I ragazzi, inoltre, si immedesimeranno nella figura di Kitty, amica e destinataria delle lettere di Anna, rispondendo a una delle lettere. 
Per cercare di dare libero spazio alla creatività, la risposta potrà essere in forma scritta, accompagnata da alcuni disegni, dando vita così a vignette fumettistiche.