Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

  • Servizio prestito  » A partire dal 2 dicembre

    Servizio prestito » A partire dal 2 dicembre

    Agorateca avvia il servizio di prestito libri per tutti i tesserati
  • Natale dei piccoli  » Il deserto e la neve

    Natale dei piccoli » Il deserto e la neve

    Torna in Agorateca Carlo La Manna con la compagnia Quattro Piume con uno spettacolo per tutta la famiglia
  • Natale dei piccoli  » Ilaria Gelmi ne

    Natale dei piccoli » Ilaria Gelmi ne "La pastora"

    Una storia che parla di solidarietà, quella semplice, diretta e umana senza alcun secondo fine
  • Agoradio » Inaugurazione 11 dicembre

    Agoradio » Inaugurazione 11 dicembre

    La radio web inaugurata ufficialmente alla presenza del direttore generale dell'Agenzia azionale giovani
  • Cani di Jazz(o)  » Paolo Zanzara e Felice Cosmo

    Cani di Jazz(o) » Paolo Zanzara e Felice Cosmo

    Un talk dedicato a Lucio Battisti e e un concerto di piano solo: due appuntamenti imperdibili!
  • Progetto ROOF » Meeting di valutazione

    Progetto ROOF » Meeting di valutazione

    L'Agorateca ospita il meeting finale del progetto internazionale dal 12 al 15 dicembre
  • Gianni Rodari  » Cent'anni e non sentirli

    Gianni Rodari » Cent'anni e non sentirli

    Nel 2020 si celebra il centenario della nascita. Anche l'Agorateca si prepara a rendergli omaggio.

Un progetto di solidarietà è un'attività di solidarietà a livello locale, sviluppata e attuata dagli stessi giovani per un periodo da 2 a 12 mesi. Questa azione offre a un gruppo di almeno cinque giovani la possibilità di esprimere solidarietà assumendo responsabilità e impegnandosi ad apportare cambiamenti positivi nella propria comunità locale.

Il progetto dovrebbe avere un argomento chiaramente identificato che il gruppo di giovani desidera esplorare insieme e che deve essere tradotto in attività quotidiane concrete del progetto coinvolgendo tutti i partecipanti.

 

ESC european solidarity corps LOGO CMYK

 

I progetti di solidarietà dovrebbero affrontare sfide chiave all'interno delle comunità, ma dovrebbe anche presentare chiaramente un valore aggiunto europeo. La partecipazione a un progetto di solidarietà è un importante esperienza di apprendimento non formale attraverso la quale i giovani possono migliorare il loro sviluppo personale, educativo, sociale e civico.

Un progetto di solidarietà dovrebbe fare chiaramente riferimento ai principi e ai valori del Corpo Europeo di Solidarietà.

Un progetto di solidarietà potrebbe rivolgersi ai giovani e a persone con minori opportunità che fronteggiano situazioni che rendono più difficile la loro inclusione nella società.

I giovani dovrebbero prendere l'iniziativa per rispondere ai problemi e alle sfide che li circondano, motivo per cui un progetto di solidarietà dovrebbe essere direttamente collegato alla comunità locale in cui vivono, anche se alcuni di essi possono anche affrontare problemi regionali o addirittura questioni nazionali. Un progetto di solidarietà dovrebbe avere un impatto sulla comunità locale affrontando problemi locali.

Il valore aggiunto europeo può essere espresso attraverso qualsiasi elemento di un progetto di solidarietà legato a questioni europee, valori e priorità. Le priorità europee saranno inoltre promosse attraverso la diffusione dei risultati del progetto. La partecipazione a un progetto di solidarietà sarà anche un'importante esperienza di apprendimento non formale per i giovani. Dovrebbe favorire il senso di iniziativa, la cittadinanza europea attiva e lo spirito imprenditoriale. In particolare, i partecipanti potrebbero assorbire in pratica il concetto di imprenditoria sociale creando nuovi prodotti o servizi a beneficio della comunità locale o della società in generale e affrontare importanti sfide sociali. Mettendo in pratica le proprie idee, incontrando situazioni inaspettate e trovando soluzioni, sperimentando misure innovative e creative, i giovani apprenderanno nuove competenze e capacità, esprimendo la propria creatività e assumendosi responsabilità della propria azione. Aumenteranno la loro autostima, autonomia e motivazione ad imparare. La partecipazione a un progetto di solidarietà potrebbe essere anche un primo passo verso il lavoro autonomo o la creazione di organizzazioni nei settori della solidarietà, del no profit o della gioventù.

Presto ne parleremo in Agorateca per avviare percorsi di progettazione condivisa ed elaborare progetti di solidarietà per la comunità del quartire Carpentino.

Venerdì 29 agosto alla ore 19,00.

RINVIATO AL 10 SETTEMBRE, ORE 20