Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

  • Epicentro  » Jean-Claude Chincheré

    Epicentro » Jean-Claude Chincheré

    Il fotografo valdostano in Agorateca racconta la sua esperienza nei campi profughi libanesi.
  • Mozart » Cronache musicali di una rockstar

    Mozart » Cronache musicali di una rockstar

    Domenica 26 gennaio, ore 18.30, un talk sul grande musicista a cura di Angelo Guida e Michele Morelli
  • Jazz Dogs  » Giorgio Casadei / Doctor Delta

    Jazz Dogs » Giorgio Casadei / Doctor Delta

    Terzo ed ultimo blocco della rassegna, con un talk e un live, l'1 e 2 febbraio
  • Giornata della Memoria  » Per non dimenticare

    Giornata della Memoria » Per non dimenticare

    Vi aspettiamo il 27 gennaio per un pomeriggio di letture dedicate alle vittime dell'Olocausto
  • Mes Bijoux  » Corsi di lavoro a maglia

    Mes Bijoux » Corsi di lavoro a maglia

    Da febbraio corsi di lavoro a maglia per grandi e bambini
  • Febbraio  » Laboratori di riciclaggio creativo e arte

    Febbraio » Laboratori di riciclaggio creativo e arte

    Partono a febbraio i nuovi laboratori a cura delle volontarie Luca, Bori e Magda.
  • Agorateca sei mesi dopo » Un primo bilancio

    Agorateca sei mesi dopo » Un primo bilancio

    Ne discutiamo il 4 febbraio con il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano
  • Questionario  » La tua opinione sull'Agorateca

    Questionario » La tua opinione sull'Agorateca

    A sei mesi dall'apertura, l'Agorateca vi chiede di valutare la vostra esperienza e dare suggerimenti

Venerdì 15 novembre approda in Agorateca il teatro, con la Compagnia Dautore che presenta la sua ultima produzione teatrale tratta dal romanzo di Pasquale Rimoli “Il volo imperfetto”.

Il lavoro è stato concepito per sensibilizzare l’opinione pubblica e particolarmente le nuove generazioni sui temi della integrazione delle disabilità, non solo fisiche o razziali, ma di tutte quelle altre che attengono alla sfera psico-sociologica degli esseri umani, comprese quelle che inducono alla spavalderia (bullismo), alla temerarietà e che, infine, spingono alla emarginazione, alla esclusione, alla solitudine, a quelle patologie di cui è pregna la nostra quotidianità.

La messa in scena ha l’ambizione di mostrare come il protagonista, un escluso, un emarginato nella società del benessere e della fretta diventa – sostenuto anche da una cultura altra non lontana dalla sua – artefice del suo affrancamento e della sua completa emancipazione.

Le disabilità di cui ognuno di noi è portatore, pertanto, non solo hanno l’esigenza di integrarsi ma di convivere in spirito solidale e tollerante giacché costituiscono arricchimento e benessere aggiunto del quale la collettività dovrà avvalersi e del quale avrà sempre più bisogno per la sua crescita e per il suo equilibrio.

L'Agorateca ha un numero limitato di posti a sedere. Vi consigliamo pertanto di prenotare la vostra partecipazione per assistere allo spettacolo compilando il form.

volo imperfetto locandina