Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

  • Epicentro  » Jean-Claude Chincheré

    Epicentro » Jean-Claude Chincheré

    Il fotografo valdostano in Agorateca racconta la sua esperienza nei campi profughi libanesi.
  • Mozart » Cronache musicali di una rockstar

    Mozart » Cronache musicali di una rockstar

    Domenica 26 gennaio, ore 18.30, un talk sul grande musicista a cura di Angelo Guida e Michele Morelli
  • Jazz Dogs  » Giorgio Casadei / Doctor Delta

    Jazz Dogs » Giorgio Casadei / Doctor Delta

    Terzo ed ultimo blocco della rassegna, con un talk e un live, l'1 e 2 febbraio
  • Giornata della Memoria  » Per non dimenticare

    Giornata della Memoria » Per non dimenticare

    Vi aspettiamo il 27 gennaio per un pomeriggio di letture dedicate alle vittime dell'Olocausto
  • Mes Bijoux  » Corsi di lavoro a maglia

    Mes Bijoux » Corsi di lavoro a maglia

    Da febbraio corsi di lavoro a maglia per grandi e bambini
  • Febbraio  » Laboratori di riciclaggio creativo e arte

    Febbraio » Laboratori di riciclaggio creativo e arte

    Partono a febbraio i nuovi laboratori a cura delle volontarie Luca, Bori e Magda.

Sabato 11 gennaio, alle ore 18,00, l'Agorateca ospita un appuntamento organizzato da Il Baule Volante , con la proiezione di Microbirth, un video documentario sulla nascita vista al microscopio. Introduzione a cura di Rosaria Santoro.

Il film documentario Microbirth è una produzione indipendente di Alto Films Ltd. Il film è stato prodotto e diretto da una coppia di registi inglesi: Toni Harman e Alex Wakeford, genitori di una bambina di sei anni nata da taglio cesareo.

La co-regista Toni Harman ci dice “I tagli cesarei sono essenziali e salvano la vita di madre e bambino sebbene sino ad ora nessuno abbia realmente osservato l'impatto di questo intervento sulla loro salute. Questa ricerca emergente dipinge un quadro allarmante in termini di salute pubblica. Potrebbero addirittura esserci ripercussioni sul futuro dell'umanità. E nonostante questo ancora non sento alcun grido d'allarme levarsi.

locandina microbirth