Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito, rispettiamo la privacy e le leggi. Accettali se vuoi proseguire.

L'orticoltura ed il giardinaggio vengono ormai da anni utilizzati con successo in percorsi di riabilitazione per persone affette da disabilità fisiche o psichiche. È la cosiddetta ortoterapia (hort-therapy), sperimentata da decenni nel nord Europa ed in America e che si sta affermando anche da noi.

Con degli accorgimenti, è possibile rendere fruibile lo spazio dell'orto anche a chi ha problemi di movimento: l'orto diventa davvero per tutti. I contenitori per la coltivazione devono essere anche posti su una superficie accessibile, con pavimentazione adeguata, sufficientemente dura e drenante onde evitare cedimenti del terreno. Le aiuole rialzate permettono a chi non può piegarsi di lavorare stando in piedi o seduti. Le persone con disabilità motorie non sono le uniche ad usufruire di uno spazio interattivo all’aperto. Per esempio, la coltivazione di piante aromatiche può facilitare l’utilizzo degli spazi per persone con disabilità psichica o sensoriale.